Pirateria, individuati mari per guardie giurate su navi

Tra le aree interessate anche il mar Cinese meridionale e lo stretto di Malacca e Singapore

La Gazzetta Ufficiale odierna pubblica un decreto del ministero della Difesa, che individua le acque internazionali soggette al rischio della pirateria, nell’ambito delle quali e’ consentito l’impiego di guardie giurate a bordo delle navi mercantili. Le aree individuate sono: mar Cinese meridionale, stretto di Malacca e Singapore, Africa occidentale, oceano Indiano e mare Arabico, golfo Persico.

6 Ottobre, 2015

http://www.corrierequotidiano.it/

Questa voce è stata pubblicata in VIGILANZA PRIVATA. Contrassegna il permalink.

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...