Assalto armato al portavalori In arresto uno dei rapinatori

Giusto Gueccia, 42 anni e titolare di un bar, sarebbe uno dei componenti del commando entrato in azione in via Leonardo da Vinci. Avrebbe impugnato la pistola che ha sparato alla guardia giurata rimasta ferita. E’ ancora caccia ai complici.

arrestato, arresto, banca intesa, gueccia, palermo, portavalori, rapina, Squadra Mobile, Cronaca

PALERMO – Dal giorno dell’assalto al portavalori le indagini erano proseguite in modo serrato: testimoni, immagini delle telecamere e il racconto stesso della vittima, hanno permesso agli investigatori della squadra mobile di rintracciare uno dei presunti rapinatori entrati in azione lunedì in via Leonardo da Vinci. Una strada che si era trasformata nello scenario del terrore, dove i colpi di pistola hanno raggiunto e ferito una delle guardie giurate che ha tentato di difendere il carico di 200 mila euro, appena prelevato dalla filiale di Banca Intesa.

L’arresto è così scattato per Giusto Gueccia, 42enne incensurato residente nella zona di via Villagrazia e titolare di una caffetteria a Palermo. Gli uomini guidati da Rodolfo Ruperti l’hanno individuato nella sua attività commerciale nei pressi di via Malaspina: sarebbe stato lui ad impugnare la pistola che ha sparato a Francesco Tamburello, il dipendente della ditta “Saetta Trasporti” che quel giorno si trovava a bordo del mezzo blindato.

Il vigilante era stato trasportato in ospedale con tre gravi ferite: i proiettili lo hanno colpito all’orecchio, al braccio, al collo, ma per fortuna non hanno colpito organi vitali e le sue condizioni sono migliorate giorno dopo giorno, fino ad essere considerato fuori pericolo. Almeno altri tre gli uomini che avrebbero fatto parte del commando armato che nel corso della colluttazione si è impossessato anche della pistola della guardia giurata. Le indagini proseguono, il cerchio si stringe sui complici di Gueccia, che è accusato di rapina aggravata e tentato omicidio ed è stato trasferito in carcere.

14 Novembre 2015

http://livesicilia.it/

Questa voce è stata pubblicata in VIGILANZA PRIVATA. Contrassegna il permalink.

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...